giovedì 8 dicembre 2011

BAMBINO IN ARRESTO

Seveso - E' successo un fatto di cronaca che ha dell'incredibile a Seveso, paese di 25.000 in Brianza. Un bambino di 7 anni, che chiameremo G., è stato arrestato dai carabinieri della locale caserma.
Il motivo di tale gesto va a spiegarsi nella nuova manovra economica varata dal neo governo tecnico presieduto da Mario Monti.
Nella manovra si prevede che qualunque somma di denaro, comprese mance date a figli o nipoti, dovrà essere giustificata nella dichiarazione dei redditi.
G. era andato all'oratorio di domenica pomeriggio per passare una divertente e tranquilla giornata di gioco e divertimento.
verso le ore 16.30 Si reca al bar per comprare delle caramelle miste, il cui costo si aggira intorno a un euro. Casualmente nel bar si trovava un carabiniere in borghese, il cui figlio era nellì oratorio a giocare a calcio. L'agente, per puro caso ha chiesto al bambino dove avesse preso i soldi in suo possesso ( 5 euro). G. attonito ha risposto candidamente che era la mancia di suo nonno. Subito è scattato il controllo fiscale a casa del nonno, ad opera della guardia di finanza chiamata dal carabiniere. Tutto irregolare. L'agente allora ha arrestato il bambino e portato in caserma per verifiche e convalidare l'arresto, mentre il nonno è stato denunciato per evasione fiscale e riciclaggio di denaro. I genitori di G, sono subito corsi in appello, e vedremo come andrà a finire.

Fonte: ANSA

Nessun commento: