O L E R O N

O L E R O N

DAL 27 DICEMBRE E' DISPONIBILE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE E SUL NOSTRO NUOVO CANALE VIMEO, IL NOSTRO ULTIMO LAVORO, UN LUNGOMETRAGGIO INTITOLATO O L E R O N, TRATTO DA UN RACCONTO DI STEFANO BENNI.
GUARDATE, CONDIVIDETE, COMMENTATE E VISITATE IL NOSTRO CANALE.

Argomenti:

domenica 12 aprile 2015

O Mama, Voglio un Uovo alla Coque

6° Puntata

Mentre in tutta Europa prende piede lo Scopitone, l’Italia non rimane a guardare, precedentemente abbiamo visto una raccolta di videoclip che potrebbe rappresentare al meglio ciò che avremmo potuto vedere con lo Scopitone in un periodo che va dall’invenzione del 1958 al suo tramonto nel 1965, ora torniamo al 1961 per vedere cosa si girava in Italia con Clem Sacco.

Ma chi è Clem Sacco? Clem è tanta roba concentrata all’inizio degli anni 60, Clemente Sacco il vero nome, nato al Cairo nel 1933, è un cantante antesignano con Celentano e altri del Rock Italiano, artista originale e molto sperimentale, affronta per primo l’esperienza del rock’n roll italiano e diviene il padre del Rock Demenziale, tanto per intenderci Clem è il padre degli Skiantos ed il nonno degli Elio e le Storie Tese.
Con il brano O Mama, Voglio un Uovo alla Coque del 1961 ottiene un inatteso successo attraverso i Juke Box, un primo esempio di come i videoclip possano aiutare brani musicali che senza non avrebbero nessuna spinta; Fonda la CRS (Clem Sacco Record) che è uno dei primi esempi di discografia indipendente in Italia e partecipa nello stesso anno al 1º Festival del Rock And Roll. Clem purtroppo dopo gli anni 60 viene ingiustamente dimenticato rispetto al suo contributo sulla scena musicale italiana; Ora le leggende che lo riguardano lo vogliono ritirato a Tenerife, con sporadiche esibizioni live in Italia dove tutt'ora riempie intere piazze.

Il brano è uno straordinario esempio del primo rock’n roll demenziale in Italia, mentre il video è uno dei primi realizzati in Italia per lo Scopitone, non è eccezionale, rappresenta Clem con i suoi Califfi intenti a suonare il brano, ed una scusa per mostrare una ragazza in gonna, la visione del  ginocchio della ragazza non è di certo cosa scandalosa anche se siamo in Italia, dato che nello stesso anno uscì il primo 007 dove Ursula Andress indossa il primo bikini nella storia del cinema.

Purtroppo non ci è dato sapere con esattezza se si tratta del primo video musicale italiano, come per il primo videoclip nella storia della musica anche in Italia ci sono vari contendenti, molti ritengono il primo videoclip italiano risalente a quasi 16 anni dopo, ad un video di Lucio Battisti del 1977! Le poche informazioni sull’argomento non facilitano la nostra conclusione, ma basti pensare che con lo Scopitone ed il Cinebox d’invenzione italiana nel 1963, viene utilizzato da molti artisti dell’epoca come Peppino Di Capri, Domenico Modugno, Johnny Dorelli, Renato Rascel, Giorgio Gaber, i Brutos, Gino Paoli, Edoardo Vianello, Equipe 84 e molti altri. Perciò accertare chi sia il primo è assai difficile.


Ma per il momento nell’attesa gustiamoci Clem e l’Uovo alla Coque, buona visone!

"Sono pazzo come il rock!"


⇐ Puntata precedente:

Nessun commento: