O L E R O N

O L E R O N

DAL 27 DICEMBRE E' DISPONIBILE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE E SUL NOSTRO NUOVO CANALE VIMEO, IL NOSTRO ULTIMO LAVORO, UN LUNGOMETRAGGIO INTITOLATO O L E R O N, TRATTO DA UN RACCONTO DI STEFANO BENNI.
GUARDATE, CONDIVIDETE, COMMENTATE E VISITATE IL NOSTRO CANALE.

Argomenti:

sabato 20 giugno 2015

A Hard Day's Night


13° Puntata

Questa rubrica non poteva passare indenne gli anni 60 senza dover parlare dei Beatles, non è facile parlarne per una persona profana ed inesperta come me, ovviamente non intendo aggiungere niente all'argomento, per parlarvi dei Beatles non basterebbe un blog, si è scritto e si scriverà ancora molto, noi passiamo avanti e concentriamoci su questo video che è il miglior modo per poter parlare della Beatlesmania.
Come accennato nella precedente puntata, è in arrivo un nuovo periodo anche per la storia dei videoclip, ma non solo, le mode ed i gusti stanno cambiando, per i Beatles il 1964 è l’anno della svolta, la Beatlesmania è una di queste mode che segnerà indelebilmente questo decennio, consegnando alla storia i Beatles come la band e gli artisti più importanti nella storia della musica. Questo fu un fenomeno senza precedenti, nemmeno colui che “inventò” il rock’n’roll, Elvis Presley godette di una fama planetaria di tali proporzioni, la generazione di quegli anni amava alla follia ed incondizionatamente i propri idoli musicali, manifestandosi con crisi isteriche, assembramenti di folla, euforia, ossessione, urla, pianti, svenimenti, consumo frenetico di oggettistica riguardante il gruppo e tanto altro, questo fenomeno rivoluzionò il marketing e la comunicazione, inventando sottogeneri quali il merchandising, il fandom e il branding. Erano appena nati i giovani, ed i giovani sarebbero divenuti per la prima volta nella storia voce nella società, ma divennero anche una nuova fetta di mercato! Il brano ovviamente non ci parla di questo, ma è il risultato della fama di cui godettero in primis i Beatles e poi più avanti anche altri gruppi e personalità fino ai giorni nostri.
A Hard Day's Night” è molto più semplice della Beatlesmania, fa parte dell’omonimo album, il titolo significa "La sera di una giornata dura" e si riferisce ad un modo di dire usato spesso da Ringo Starr, anche se il brano per la musica e la melodia è da attribuire a John Lennon e registrata in una sola giornata. Questa canzone non è solo uno dei primi singoli dei Beatles ad avere un successo internazionale, ma il primo in assoluto e non ultimo a scalare le classifiche, difatti il rock inglese stava colonizzando il mondo intero, raggiungendo e monopolizzando le classifiche di tutte le nazioni, questo periodo musicale sarà meglio conosciuto come British Invasion, di questa invasione faranno parte gruppi e personalità che hanno fatto la storia del rock come David Bowie, Elton John, Pink Floyd, Led Zeppelin, The Who, The Rolling Stones e tanti altri; Come volevasi dimostrare il brano fu primo in Uk, Usa, Canada, Australia e nella top ten di tantissime altre classifiche. L’anno seguente la canzone fu premiata con un Grammy Award come Best Performance by a Vocal Group.

Il video è utilizzato come trailer per il film tratto dall’album, il film è la quintessenza di questa Beatlesmania, ma non come quella vissuta dai fan ma come quella vissuta come membri di una band che si ritrova al successo e con dei fan che risultano essere abbastanza degli stalker innamorati alla follia.
Il film è omonimo della canzone, in Italia uscirà come “Tutti per Uno” ed inaugurerà in Italia la grande e fortunata stagione dei Musicarelli made in Italy, Il film serve da traino per lanciare l'omonimo album, pubblicato pochi giorni dopo l'uscita della pellicola nelle sale cinematografiche. È un musicarello in tutto e per tutto non distante da quelli fatti da noi altri, i quattro membri vengono seguiti in una serie di esilaranti avventure che fanno da contorno ad una loro esibizione. Contiene due curiosità, durante tutto lo svolgimento della pellicola la parola Beatles non viene mai pronunciata, inoltre Phil Collins all'epoca ancora adolescente, appare per pochi attimi fra il pubblico del teatro che assiste al concerto. Come musicarello è stato molto amato dalla critica, tanto che nel 1999 è stato inserito dal British Film Institute all'88º posto della lista dei migliori cento film britannici del XX secolo. Cosa non da poco!

“È stata la sera di una giornata faticosa,
e io ho lavorato come un cane”



⇐ Puntata precedente:
     A Me Piace Celentano

Nessun commento: