martedì 19 febbraio 2008

Hasta la Vista Fidel!

Da: risodegliangeli.corriere.it

1 commento:

Francois Pesce ha detto...

Buonasera amici Oh!Rizzontiani...
allora devo comunicarvi due cose che mi avete chiesto e che molto volentieri vi giro.
Dunque, per quel che riguarda il motore dalle tante O O O O, i problemi che si porta dietro sono molteplici.

Il meno grave, per così dire, è il metodo utilizzato nelle ricerche e nella indicizzazione di parole e argomenti. In pratica, i motori di ricerca utilizzano un algoritmo che, se la matematica non è un opinione, è tutto un ammasso di numeri e formule che non mi azzardo nemmeno a immaginare. Ecco, il simpatico motore in questione indicizza un po' quel che cavolo gli pare, privilegiando siti, domini, sottodomini che fanno comodo a lui (per ragioni commerciali, pubblicitarie, propagandistiche, ecc...).

Poi, un po' più dura da mandare giù è la questione privacy: se ci fate caso, quando caricate una pagina web con il vostro programma internet (che spero sia Firefox Mozilla eh!!!) nella barra di stato che normalmente sta in basso, appaiono numerose voci (di solito sono siti che appaiono velocissimi); ecco, un occhio rapido e attento si accorgerà che tra le scritte che compaiono ce n'è una in particolare:
g o o g l e a n a l y t i c s
che sistematicamente, ogni volta che navigate, è quella a cui vengono inviate informazioni sulla vostra sessione. E per informazioni intendo un sacco di cose: dai siti visitati, al numero di collegamenti giornalieri, alla vostra velocità di clic sui messaggi pubblicitari o sulle finestre popup, ecc... Insomma, un vero grande fratello apparentemente molto discreto.

Inoltre, e qui la cosa si fa triste, sembra (ma devo ancora trovare conferme certe) che la guerra in Iraq e, più in generale, le guerre a stelle e strisce (cioè, le guerre e basta), ricevano finanziamenti proprio dai proventi che ogni anno, ogni giorno, ad ogni clic, entrano nelle tasche di questo motore. Le forze armate americane e non solo, sembra che siano economicamente legate a questo colosso informatico. Lo so, è agghiacciante.

In ogni caso, questo motore e yahoo, sono responsabili di continue violazioni di basilari diritti di espressione; il giornalista cinese Shin Tao, qualche anno fa, stava facendo una ricerca sulla strage di Piazza Tien An Men. Una ricerca scomoda per il regime. E le autorità cinesi, in collaborazione con yahoo, controllarono la casella di posta e altri dati sensibili del povero giornalista, che si ritrovò arrestato nel giro di poco. Quindi, ci sono dei motivi anche etici dietro a questa scelta.
Vi consiglio di leggere il libro "Luci e ombre di Google" che si può scaricare velocemente in PDF a questo sito qua http://www.ippolita.net/7.html e di cliccare qui http://www.peacelink.it/cybercultura/a/18610.html


Per quel che riguarda il "final countdown" con Bush, spero che il codice che vi invio di seguito si legga direttamente in questa mail. Se non trovate nulla fatemelo sapere che ve lo invio come messaggio di testo.

Inizio del codice da inserire nel template del sito:


Fine del codice.

Bene spero di essere stato utile, vi ringrazio per le vostre visite e i vostri commenti. Sono stato un po' assente dal mitico blog orizzontiano, e infatti mi sono perso qualche post. Cercherò di recuperare :) non appena questi maledetti esami mi daranno un po' di tregua.
a presto amici
francois