lunedì 17 ottobre 2011

COME PROTESTARE - LEZIONE 1

Mi è capitato di vedere le violenze scattate a Roma e in altri paesi d'Italia.
Voglio subito dire che:

Non voglio dire niente riguardo a possibili infiltrati di polizia che hanno scatenato disordini, o gente pagata da partiti per scatenarsi: non ho informazioni a riguardo e di conseguenza non voglio dire nulla.

Voglio solo dire che, se veramente si vuole protestare contro le banche, gli affaristi, le borse, etc etc, la violenza non serve a nulla.
Se te, "Indignados", bruci un auto o spacchi una vetrina di una banca, sai quanto preoccupi o spaventi i banchieri/affaristi/ borsisti?
MENO CHE NIENTE

Spacca una vetrina: la cambiano
Brucia un auto: chi la ricompra dovrà fare un prestito con la banca...
brucia una banca: ne risocstruiscono altre dieci

Il concetto di protesta contro questa gente deve essere: non dargli carburante.
E qual'è il loro carburante?
I SOLDI

Quindi, per arrivare al dunque, ti propongo, da ignorante e stupido quale sono, di fare un bell'atto di protesta contro tutto questo:

VAI IN BANCA, PRELEVA TUTTI I TUOI SOLDI E CANCELLA IL TUO CONTO CORRENTE.

E' un arma efficace e PACIFICA.
Inoltre più gente lo fa meglio è.

Ovviamente questo è un mio pensiero strettamente personale, potrei anche sbagliarmi. In questo caso dimmi in cosa sbaglio attraverso un commento. Grazie dell'attenzione

Dado

Nessun commento: