venerdì 21 marzo 2014

L'AUTOMOBILE A LEGNA

Buongiorno amici del blog,
ho trovato sul sito Ansa questa curiosa notizia, che vi riporto qui di seguito. L'invenzione di un auntovettura che va... a legna.. pazzesco... e voi che ne pensate? 

Operazione bizzarra di un imprenditore e politico finlandese, che ha modificato un vecchio pick-up convertendolo per farlo funzionare con il gas del legno. L'impresa - riportata dal sito Gas2 - era già evocata dal nome del modello del pick-up, uno Chevrolet 'El Camino' del 1987 che Juha Sipila, così si chiama l'imprenditore, ha ribattezzato in El Kamina, visto che in finlandese la parola "Kamiina" significa "stufa". Nel proporre il suo originale veicolo a legna, il politico-inventore finnico sostiene che se il prezzo del carburante dovesse continuare a salire, il legno diventerebbe una fonte di energia conveniente, rinnovabile ed efficiente. D'altro canto l'idea di alimentare i veicoli con gas di legna non è nuova. La tecnologia fu messa a punto da un francese, addirittura nel 1920. Ma non fu mai sviluppata fino alla seconda guerra mondiale, quando le forniture di carburante - in particolare nel Regno Unito bombardato dai tedeschi - sono state pesantemente razionate, facendo improvvisamente diventare popolari le 'auto con la stufa'. Già allora gli ingegneri avevano capito che i generatori dei gas di legno si adattavano perfettamente, con poche modifiche secondarie, ai motori a combustione interna convenzionali. Certo i generatori di gas di legno attuali sono decisamente più efficienti e riescono ad estrarre dal legno oltre il 75 per cento dell'energia combustibile. Il sistema utilizzato da Juha Sipila permette al suo 'pick-up El Kamina di coprire la rispettabile autonomia di 125 miglia, pari a oltre 200 km con un pieno da 80 kg di legna. Grazie all'abbondante spazio di carico, 'l'auto con la stufa' dell'imprenditore finnico può trasportare abbastanza legna da coprire un'autonomia di 800 miglia. A dire il vero il peso del veicolo, più il peso della grande caldaia riducono le prestazioni di El Kamina alla velocità di crociera di circa 140 km/h, più che sufficiente, però, a viaggiare sulle strade statali. L'altro handicap del veicolo consiste nei 20 minuti necessari a portare in temperatura la caldaia e nella noiosa ma necessaria pulizia periodica dei bruciatori.



SCRIVETE COMMENTI E DITE COSA NE PENSATE!!!

A PRESTO


Oh!Rizzonti!

1 commento:

beppe kin ha detto...

In Italia, nel periodo della 2^ Guerra Mondiale, alcune automobili furono convertite al carbone. Me lo raccontava mio papà, nato nel 1912, che aveva vissuto il periodo come autista...