O L E R O N

O L E R O N

DAL 27 DICEMBRE E' DISPONIBILE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE E SUL NOSTRO NUOVO CANALE VIMEO, IL NOSTRO ULTIMO LAVORO, UN LUNGOMETRAGGIO INTITOLATO O L E R O N, TRATTO DA UN RACCONTO DI STEFANO BENNI.
GUARDATE, CONDIVIDETE, COMMENTATE E VISITATE IL NOSTRO CANALE.

Argomenti:

sabato 28 novembre 2015

Penny Lane

Questo post fa parte della rubrica Best Videoclip, ovvero un viaggio attraverso i migliori videoclip musicali nella storia della musica.

27° Puntata


Nell'ultima puntata vi abbiamo parlato del video di “Strawberry Fields Forever”, in questa rimaniamo con i Beatles e per di più parliamo dello stesso singolo, ovvero parliamo del lato A, “Penny Lane”.
Questo brano è composto da Paul McCartney nel 1966 durante il periodo di pausa succeduto alla fine del tour statunitense, come intento di scrivere qualcosa di diverso e più artistico rispetto ai brani precedente, anche questa insieme a Strawberry ci parla dei luoghi d’infanzia dei due autori, in Penny è ricordata da McCartney di più la via omonima di Liverpool, ma ha differenza della precedente che era più legata alla fantasia nel testo, ad un flashback, in cui in un luogo reale sono inseriti personaggi immaginari; Nel brano c’è un inserimento di tromba dopo che il brano fu già registrato McCartney vide per tv un concerto di musica classica e successivamente decise di inserirla.

Essendo uscito come singolo dalle registrazioni di "Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band" non entro nell'album, ma pubblicati sull'edizione negli Stati Uniti dell'album Magical Mystery Tour nel novembre del 1967, il singolo molto probabilmente fu pubblicato in fretta e furia su gran pressione della casa discografica, Capitol Records, dopo l’uscita di Lennon ad un giornalista in cui disse che “I Beatles sono più grandi di Gesù", per evitare ripercussioni o per sollevare la popolarità di Lennon.
Come accennato nella puntata precedente nonostante il gran numero di copie vendute dal singolo, non venne preso in considerazione l’insieme dei due singoli ma vennero divisi i due lati, perciò il brano non arrivò alla prima posizione in Uk ma si fermo alla seconda, ma il successo del singolo fu grande e tocco il primo posto in Usa; Secondo le dichiarazione di George Martin. Produttore della band, ma meglio conosciuto come il quinto Beatles, considera l’accoppiata dei due brani come la migliore mai riuscita alla band.


Parlandovi del video, come il precedente di “Strawberry Fields Forever”, anche questo video è diretto dal regista svedese Peter Goldmann ed anch’esso selezionato dal MoMa di New York come video più influente del fine anni 60.



Nonostante il brano parlasse di una via di Liverpool, il video non vi è stato ambientato, tranne alcune scene inserite ma senza i membri della band, per la loro resistenza nel tornare a Liverpool o solo per evitare la calca di fan che gli avrebbero assediati e per la nostalgia del posto dovuta al grande successo che non gli permetteva una vita normale, per facilitare questo è il solo John Lennon a essere ripreso lungo le strade di Angel Lane, nella zona est di Londra, nel video il gruppo si riunisce arrivando a cavallo in una situazione surreale a Knole Park a Sevenoaks il 30 gennaio 1967, dove era stato girato anche il video di Strawberry.

“Penny Lane è nelle mie orecchie e nei miei occhi
Là sotto i cieli azzurri in periferia mi siedo”



⇐ Puntata precedente:
     Strawberry Fields Forever

Nessun commento: