O L E R O N

O L E R O N

DAL 27 DICEMBRE E' DISPONIBILE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE E SUL NOSTRO NUOVO CANALE VIMEO, IL NOSTRO ULTIMO LAVORO, UN LUNGOMETRAGGIO INTITOLATO O L E R O N, TRATTO DA UN RACCONTO DI STEFANO BENNI.
GUARDATE, CONDIVIDETE, COMMENTATE E VISITATE IL NOSTRO CANALE.

Argomenti:

giovedì 31 maggio 2018

Il Quirinale censura un film su Mattarella - GRAVE ATTENTATO ALLA DEMOCRAZIA

Riportiamo qui un articolo tratto da "Porn Magazine", un settimanale sul mondo del cinema porno. Ci sembrava interessante e sopratutto preoccupante riguardo alla censura effettuata.


ROMA - Il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, ha censurato un film.
Ma andiamo con ordine.
Qualche giorno fa è stato rilasciato un film Porno, prodotto dalla "Inside Out Production", casa di produzione Ungherese.
Il film in questione aveva come tematica principale il mondo della politica Italiana, trattandola in maniera satirica.
Ma la cosa che lascia allibiti è che non è stato censurato per qualche scena in particolare, ma per il titolo.
Il film si chiama "Il presidente Mattarello", e come potete ben intuire, tratta le avventure politiche, tra consultazioni e incarichi esplorativi, del presidente della repubblica Italiana molto dotato.
Ovviamente le scene sono le classiche dei film porno, e la trama tratta in modo satirico il paesaggio politico italiano.
Subito però sono arrivate delle comunicazioni dal Quirinale, che hanno intimato la censura del film e la minaccia di azioni legali nei confronti del regista e della casa di produzione.
" Siamo scioccati" ha dichiarato il regista "non abbiamo fatto nulla di male, e il titolo è puramente ironico. Comunque prenderemo contatti con i nostri legali e vedremo. Sono molto dispiaciuto per questa situazione" ha poi affermato.
Per ora il film rimane bloccato in attesa di giudizio. 

Speranzosi che il buon senso prevalga sulla libertà di espressione, vi mettiamo il link della casa di produzione dove potete vedere il trailer in anteprima, e darci la vostra opinione.

Noi Oh!Rizzonti! vi terremo informati su ulteriori sviluppi.



Nessun commento: