giovedì 2 agosto 2007

Sesso Droga & Mele

Sesso Droga & Mele
Sex Drugs & Apples
Cosimo Mele
Deputato UDC

Poco tempo fa ho pensato che se si dovesse scrivere ogni accaduto, ogni casino sugli eredi e della Democrazia Cristiana e dei loro partiti (UDC - Forza Italia - UDEUR - Margherita), bisognerebbe aprire un'altro blog ma credo che non basterebbe.
Ma è nato un Nuovo Mostro, di entità politica che è diventato l'ultimo caso come una bomba in casa, scoppia appunto nell'UDC, è quello di un povero deputato che vedete nella foto, con quella faccia pulita senz'altro non poteva fare una cosa del genere.
Ormai quello che è successo è stato pubblicato da tutti i giornali, ma quello che non è stato detto è che Mele stava solo girando un film, tipo quelli degli anni 70 per intenderci "Le Commedie Sexy", come nell'ultimo film uscito a natale l'anno scorso "Commedia Sexy", bé è veramente un film, in cui si è ritrovato il povero deputato.
Secondo il racconto il deputato a cena con amici che gli presentano questa ragazza (che non è una prostituta), si dirigo verso uno dei migliori alberghi di Roma in Via Vittorio Veneto, dritti dritti nella Dolce Vita infatti l'hotel era frequentatissimo da Federico Fellini e Marcello Mastroianni; per dirla in breve se non hai in tasca sui 500 € non c'entri, ma l'albergo non lo pagherà con lo stipendio da deputato ma poveri con i risparmi di una vita di sacrifici, stenti e duro lavoro.
Bene qua secondo il racconto il deputato paga la ragazza, o le 2 ragazze, che non sono prostitute, ma solo due giovani ragazze che lavorano alla Caritas infatti quei soldi serviranno per gli orfanelli, il buon onorevole ha un grande cuore, poco dopo le manda a nanna ma le da solo il bacino della "Buona Notte", come farebbe un buon papa (Tipo Pacciani) alle proprie figlie.
Poi il disastro, una ragazza si sente male, perché l'aspirina gli è andata di traverso, lui col cuore grande chiama subito un'ambulanza, ma qualcosa va male: viene riconosciuto forse per il fatto che dava alle bambine troppe aspirine?
Pensate se qualcuno non si fosse sentito male, lui il lunedì successivo si sarebbe recato al lavoro per difendere gli inattaccabili diritti della famiglia, perché gl'altri hanno un piano diabolico con sti cavoli di Pacs Dico o Pucs vorrebbero rovinare la famiglia, far in modo che tutti gli uomini siano costretti a sposare altri uomini; Mentre lui con la sua battaglia parlamentare pensava alla famiglia e alle donne, infatti anche fuori dal matrimonio, ma lo si sà ormai tutti i democristiani hanno più matrimoni e sono per la loro difesa, con tutte le famiglie che hanno a carico uno stipendio non gli basta.
E poi non parliamo di liberalizzare le droghe, ma che siamo matti cosa vogliamo fare? Rivoltare il mondo, le droghe le devono utilizzare sono i parlamentari, è loro diritto!
Ma il compagno o pardon camerata Cesa ha chiesto di poter aumentare lo stipendio per poter riunire la famiglia a Roma, perché la vita da deputato è grama piena di tristezza e solitudine, infatti l'abbiamo visto l'onorevole triste e in compagnia di 2 donne. è intervenuto il senatore Olio di Ricino Cossiga per dire che è stato messo in croce ingiustamente, infatti da buon democristiano si ricorda che Gesù è stato crocefisso insieme a 2 ladroni. L'unico che ha parlato chiaro è stato Diliberto, ha ma già lui non può capire è comunista.
Dopo lo scandalo è stato allontanato dal partito per non provocare confusione, con questo è approdato nel gruppo misto, e se non lo sapete ogni parlamentare ne ha il diritto e per questo percepisce circa 300.000 milioni di Lire (100.000 €). Ma lui ha un'altro problema più grande come essere umano, la famiglia che stava difendendo gli si è rotta, e non ha il coraggio di parlare con i figli.
Consiglio prima di fare le battaglie politiche e seguire i nostri leciti istinti animali, pensiamo prima alle conseguenze. Perché no?
Con affetto Arminio.

Nessun commento: