domenica 27 gennaio 2008

GIORNATA DELLA MEMORIA


Il 27 gennaio 1945 veniva liberato dall'esercito Sovietico, il campo di sterminio di Auschwitz, uno dei tanti campi creati dal nazismo nella Seconda guerra mondiale.
Oggi si celebra la giornata della memoria, una giornata in cui si vuole ricordare lo sterminio di 6 milioni di ebrei nei campi di concentramento.
Questo fatto dovrebbe di fatto far venire in mente a qualsiasi essere umano che la guerra, l'uccisione di uomini, una razza che domina sull'altra, sono solo cazzate.
Ma putroppo non è così.
Continuiamo a far guerre, continuiamo a ucciderci fra di noi, ma sopratutto continuiamo a fare campi di prigionia dove uomini anche a volta innocenti, vengono uccisi o torturati. Ce ne sono stati e ce ne sono anche adesso...dai campi in Siberia ai più ,moderni campi come Guantanamo.

Non scordiamo ciò che successe 62 anni fa, ma non scordiamo neppure che succede anche adesso.


"Esiste solo una razza al mondo, la razza umana"

Ghandi

Nessun commento: