mercoledì 21 maggio 2008

Soldi, sempre soldi, fortissimamente Soldi


"La Banca Mondiale è contraria ad intervenire sul mercato internazionale nonostante il forte rialzo dei prezzi dei beni alimentari. In nome delle teorie liberali di Adam Smith, l'organismo finanziario rifiuta qualsiasi azione correttiva nell'immediato, convinto che la forte carestia dei prodotti di base come il riso, a causa della quale la capacità di sussistenza di milioni di persone è andata in crisi, continuerà per anni.
Juan José Daboud, amministratore delegato della Banca Mondiale, ha ammesso che la velocità di rincaro dei prezzi dei beni primari negli ultimi mesi è stata allarmante e che il costo del riso ha raggiunto i livelli record toccati durante la crisi di metà anni Settanta. Secondo i calcoli della World Bank, il fatto che il prezzo dei prodotti di base sia raddoppiato negli ultimi 3 anni equivale alla perdita di 7 anni di lavoro nella lotta contro la povertà.
Ciò nonostante, l'alto funzionario ha bocciato la proposta, avanzata all'inizio del mese dall'Associazione delle Nazioni dell'Asia Sud-Orientale (Asean), di costituire un cartello per fissare il livello di produzione del riso e il relativo prezzo, mantenendo così l'equilibrio tra domanda e offerta. "La manipolazione dei prezzi potrebbe portare a benefici temporanei", ha osservato, "ma condurrebbe ad un'errata ripartizione delle risorse nel lungo periodo".
La Banca Mondiale vuole farsi promotrice di una nuova politica del cibo a livello mondiale, che prevede, nel breve periodo, la realizzazione di reti di sicurezza alimentare e di assistenza immediata per i più poveri, oltre a programmi di più ampio respiro che incoraggino la produzione di riso. Nessuna misura verrà però presa per contrastare le grandi concentrazioni della distribuzione che controllano gli scambi locali e internazionali. Vere e proprie oligarchie che speculano sui beni alimentari, provocandone un rialzo dei prezzi ulteriore rispetto a quello determinato dai fattori naturali ed economici."
Una notizia non troppo bella... troppi soldi che girano nelle tasche di pochi, e pochissimo cibo che va nella pancia di molti. Possibile Che si pensi di più ai soldi piuttosto che alla gente che muore di fame? Per questa gente è la normalità a quanto pare. Devono prima pensare a far quadrare bene i conti, prima di pensare a dare cibo. E l'ulteriore prova di ciò è che la banca mondiale ha rifiutato di dare aiuti al Myanmar, colpito dall'uragno che ha provocato migliaia di morti. E sapete perchè?
Perchè la giunta militare al potere non ha ancora onorato un debito contratto con il centro finanziario internazionale nel 1998. "La politica della banca è quella di non destinare aiuti finanziari di alcun genere ai Paesi che non hanno ripagato i loro debiti".
Dunque è meglio non trattare con una dittatura per il solo fatto che non hanno ridato i soldi. Ma io mi chiedo.. CON CHE CRITERIO DAI DEI SOLDI A UN PAESE GOVERNATO DA UNA DITTATURA MILITARE? Troppi interessi, troppi soldi, e intanto gli unici che pagano sono la popolazione.

4 commenti:

BC. Bruno Carioli ha detto...

The Bushy and Saddamy show is the best.

Anonimo ha detto...

Gli ignoranti farebbero bene ad occuparsi di finocchi, rom e cose del genere che di economia non capiscono niente.
Abbassare amministrativamente il prezzo di un prodotto agricolo già scarso non fa altro che incentivare gli agricoltori di tutto il mondo a sostituirlo con altre colture più redditizie, quindi a renderlo più scarso.
Gli interventi a favore dei paesi poveri sono quelli che devono tendere a dar loro l'autosufficienza alimentare, creando loro gli opportuni cicli economici favorevoli.
Come tutti gli sfigati ragazzotti di oggi, imbottiti di ideologie comuniste che neanche riuscite ad identificare come tali, voi ammazzereste la vacca per distribuire equamente la carne partendo dai più bisognosi, salvo poi disperarvi accorgendovi che non ci sarà più il latte per nessuno.
Ah, scordavo che in questo caso si può sempre dare la colpa agli USA!!

OH!RIZZONTI! ha detto...

Anonimo grazie per il commento. Ho trovato la parte esplicativa del tuo commento molto interesante. Ciò dimostra che non sei stupido, anzi dimostri di avere un po' di conoscenza e di intelligenza.
Purtroppo a quanto pare vivi di qualonquismi e luoghi comuni. Sommati al fatto che sei dtato molto maleducato e offensivo, dimostri ignoranza.
E di ciò mi dispiace.
Dado degli Oh!Rizzonti!

OH!RIZZONTI! ha detto...

P.S. Questo blog è apolitico. Le notizie che mettiamo sono quelle che riteniamo più interessanti o curiose. Poi io personalmente (sono Dado) sono apolitico. Pacifista e apolitico. Infatti disprezzo allo stesso modo comunismo e fascismo.
Se non la vuoi capire e vuoi pensare come vuoi te, bene. Sono fatti tuoi.