O L E R O N

O L E R O N

DAL 27 DICEMBRE E' DISPONIBILE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE E SUL NOSTRO NUOVO CANALE VIMEO, IL NOSTRO ULTIMO LAVORO, UN LUNGOMETRAGGIO INTITOLATO O L E R O N, TRATTO DA UN RACCONTO DI STEFANO BENNI.
GUARDATE, CONDIVIDETE, COMMENTATE E VISITATE IL NOSTRO CANALE.

Argomenti:

domenica 22 febbraio 2015

Siete Pronti per la Serata degli Oscar?

Se non lo siete vi prepariamo noi alla serata più importante del cinema americano e non solo:

Cos’è l’Oscar?
Conosciuto da tutti come Oscar è come accennato il più importante premio dell’industria cinematografica americana e mondiale, nonché il premio più antico, la prima edizione è del 1929 (3 anni prima che a Venezia), ma il vero nome è Academy Award il cui premio è consegnato dall’Academy of Motion Picture Arts and Sciences (Organizzazione nata nel 1927 per lo sviluppo dell’industria cinematografica americana).
Il nome della statuetta è Academy Award of Merit successivamente chiamato Oscar, è placcata con oro 24 carati, è alta 35 centimetri e il suo valore reale è di 295 dollari.
A votare le varie categorie sono circa 6000 persone, ma non in tutte nelle stesse categorie, sono divisi fra 17 categorie, la maggior rappresentanza spetta agli attori con il 22% del totale, i nomi non sono resi pubblici (vige il top-secret), ma per poter votare basta aver vinto una statuetta o si entra a far parte su nomina di almeno due esponenti (Come avvenuto per Valeria Golino).
Quest’anno l’edizione sarà presentata da Neil Patrick Harris (il Barney di HIMYM) e trasmessa dall’ABC.
Candidati al Miglior Film sono: Boyhood, American Sniper, Grand Budapest Hotel, La Teoria del Tutto, The Imitation Game, Selma, Birdman e Whiplash. Quest'anno la lotta è molto dura e gli standard sono molto alti, viva la qualita!

Quali Sono le Categorie:
Le categorie sono: Miglior film, Miglior attore, Miglior attrice, Miglior attore non protagonista, Miglior attrice non protagonista, Miglior film d'animazione, Miglior scenografia, Miglior fotografia, Migliori costumi, Miglior regista, Miglior documentario, Miglior cortometraggio documentario, Miglior montaggio, Miglior film straniero, Miglior trucco, Migliore colonna sonora originale, Migliore canzone, Miglior cortometraggio d'animazione, Miglior cortometraggio, Miglior sonoro, Miglior montaggio sonoro, Migliori effetti speciali, Migliore sceneggiatura non originale, Migliore sceneggiatura originale.
Vi sono anche premi speciali: Oscar onorario, Oscar Special Achievement Award, Oscar al merito, Oscar al merito tecnico-scientifico, Oscar alla tecnica, Premio alla memoria Irving G. Thalberg, Premio umanitario Jean Hersholt, Premio Gordon E. Sawyer.
Vi sono categorie che sono state ritirate e sono: Miglior assistente alla regia, Miglior coreografia, Migliori didascalie, Migliori effetti tecnici, Miglior cortometraggio commedia, Miglior cortometraggio a colori, Miglior cortometraggio, 2 bobine, Miglior cortometraggio, Novità · Miglior soggetto, Migliore produzione artistica.


Curiosità a Gogo:
Chi ha vinto più Oscar è stato Walt Disney con 22 statuette, 4 alla carriera e 59 nomination, record quasi impossibile da battere!
Ben Hur, Titanic e il Signore degli Anelli sono i film con più Oscar vinti (11);
L’italiano con più statuette è al momento Bernardo Bertolucci che nell’edizione del 1987 vinse 9 Oscar con “L’Ultimo Imperatore”.
I film più sfortunati nella storia della manifestazione sono “Due Vite, una Svolta” e “Il Colore Viola” con 0 Oscar a fronte di 11 nomination, poi vi lamentate per Di Caprio.
L’attore al momento con più Oscar è Katharine Hepburn con 4 Oscar su 12 nomination e non si presentò mai di persona a ritirarlo, mentre Meryl Streep è quella che ha ricevuto più nomination, ben 19 ma con 3 Oscar vinti, dai Di Caprio ce la puoi fare ancora! Anzi no, il record di nomination senza aver mai vinto spetta a Peter O'Toole con ben 8 nomination.
Per la categoria dei registi troviamo al primo posto Billy Wilder con 7 Oscar, non poco distante troviamo due italiani con 5 per Fellini e 4 per De Sica (Due registi molto amati negli Usa).
Chi invece si è sudato veramente poco l’Oscar è Beatrice Straight che vinse nella categoria miglior attrice non protagonista per “Quinto Potere” a fronte di un’interpretazione di 5 minuti e 40 secondi.
Il più giovane a vincere è stata Tatum O'Nea, che lo vinse a soli 10 anni, mentre è Christopher Plummer il più anziano a ritirarlo all’età di 82 anni.
“Il Signore degli Anelli: Il Ritorno del Re” è l’unico film fantasy ad aver vinto l’Oscar come Miglior Film.
Chi ha dovuto aspettare una vita per vincerlo è stato Jack Palance, che lo vinse 40 anni dopo la prima candidatura. Mentre Helen Hayes aspettò 38 anni per vincere la seconda statuetta. Martin Scorsese lo vinse nel 2007 a distanza di 27 anni dalla prima candidatura e con successive 4 candidature. Chi perse la speranza fu Paul Newman che non si presentò quando nel 1987 vinse l’Oscar per “Il Colore dei Soldi”. Stanley Kubrick nonostante la fama di cui gode ricevette solo un Oscar tecnico per “2001: Odissea nello Spazio” e 4 nomination (Peccato!)
Chi snobbò alla grande la manifestazione nonostante i 4 Oscar vinti a testa sono Katharine Hepburn e Woody Allen.
Chi lo rifiutò fu il grande Marlon Brando nel 1973 per l’interpretazione ne “Il Padrino”, in protesta contro le ingiustizie da parte del mondo di Hollywood contro i nativi americani, in compagnia anche di George C. Scott che lo rifiutò due anni prima.
Gli unici a vincere un Oscar per Miglior Regia e Miglior Film son stati Kevin Costner, Clint Eastwood, Mel Gibson e Woody Allen.
Gli unici attori ad aver vinto l'Oscar recitando in un film non in lingua inglese sono stati Sophia Loren, Roberto Benigni, Marion Cotillard e Jean Dujardin. Italia-Francia 2-2, Francia in rimonta.
Il regista più giovane a vincere è Norman Taurog nel lontano 1931 a 32 anni e questo record è ancora imbattuto, il più anziano è Clint Eastwood nel 2005 a 72 anni, ma quest’anno potrebbe migliorare!
Il 2011 ha sorpreso tutti “The Artist” che vinse l’Oscar come Miglior Film, la pellicola muta lo vinse a distanza di ben 83 anni da “Ali” ultima pellicola muta vincitrice nel 1929.
Sandra Bullock è finora ad aver fatto la doppietta nello stesso anno sia agli Oscar che ai Razzie Award.


Se ci Fossero Categorie Originali:
Quest’anno se vi fossero categorie originali come quelle proposte dal “Wall Street Journal” ci troveremo con questi vincitori:
Boyhood: Vince nella categoria baci con ben 12 baci, l’unico film senza nemmeno un bacio è “The Imitation Game”; Maggior numero di scene in cui si beve alcool, ben 17; Maggior numero di personaggi che ridono con 29 volte contro 1 di “Grand Hotel Budapest”.
Selma: Vince nella categoria per il maggior numero di persone presenti con 107 attori accreditati nei titoli di coda.
Imitation Game: Vince per i titoli di testa più lunghi con 5 minuti e 16 secondi; Maggior numero di esplosioni con 26, “American Sniper” solamente 12; Maggior numero di sigarette fumate con 20 fumate.
Gran Hotel Budapest: Vince per il maggior numero di attori presenti che hanno già ricevuto una nomination agli Oscar, se non vinti, con un totale di 16 attori.
American Sniper: Vince nella categoria maggior numero di personaggi morti (49); Maggior numero di pianti, 12 personaggi piangono.
Whiplash: Vince nella categoria maggior numero di parolacce, 91 volte la parola Fuck o suoi derivati; Maggior numero di battute urlate con 62 contro “Boyhood” fermo a 61.
Birdman: Vince nella categoria maggior numero di scene di lotta, 11 scene contro le 10 di “Grand Hotel Budapest”; Maggior numero di scene di nudo assieme a “Grand Hotel Budapest” con 7 scene ciascuno.

Se tutto questo non vi è bastato vi diciamo anche chi ha vinto alla 35ª edizione dei Razzie Awards 2015, che ha premiato i peggiori film dell'anno 2014:
Peggior Film: Kirk Cameron's Saving Christmas;
Peggior Attore: Kirk Cameron, Saving Christmas;
Peggior Attrice: Cameron Diaz, Tutte contro lui - The Other Woman & Sex Tape;
Peggior Regista: Michael Bay, Transformers 4 (Meritatissimo!)

Se volete saperne di più, la pagina di Wikipedia sugli Oscar contiene tutte le informazioni su tutte le categorie e molte curiosità: Premio Oscar. E buona serata!

Nessun commento: