venerdì 17 luglio 2015

La Crisi Greca Raccontata dalla Street Art

Con il passare del tempo i Graffiti sono passati da essere un mezzo di espressione grezza ad essere un mezzo di espressione artistica a tutti i livelli, la Street Art ha conquistato nella storia dell'arte una sua posizione di rispetto ed è riuscita con il tempo ad essere uno dei migliori modi per esprimere la realtà che ci circonda ed espressione del tempo che viviamo, l'arte ci racconta molto di noi e della nostra società, della nostra epoca.
In queste settimane siamo stati spettatori di una vera e propria diretta di una crisi economico/sociale di un'intera nazione vicino alla nostra, la maggior parte delle immagini è stata di manifestazioni, proteste, file di anziani in attesa di ritirare i loro risparmi e le loro pensioni dai bancomat delle banche; La Street Art ad Atene ci racconta molto meglio oltre tutte queste immagini cosa sta succedendo e come viene vissuta una delle più brutte e forti crisi che una nazione stia vivendo, uno sguardo originale, colorato e artistico sulla crisi.

Un senzatetto dorme di fronte a un graffito dell'artista greco Sonke, in centro ad Atene
Il graffito "Athens Burning" dell'artista indonesiano WD nel quartiere Exarchia di Atene
"Killah P" il rapper di sinistra ucciso con una coltellata da un militante di Alba Dorata
Graffito ispirato al personaggio dei fumetti "Lucky Luke"
Graffito anti-fascista "Revenge" raffigura Aris Velouchiotis, leader della resistenza greca nella Seconda Guerra Mondiale
Moneta dal valore di zero euro (Socrates Baltagiannis/picture-alliance/dpa/AP Images)
Graffito su un cartellone pubblicitario abbandonato dell'artista Cacao Rocks ad Atene, "L'Europa senza la Grescia è come una festa senza droga". (AP Photo/Petros Giannakouris)
Graffito dell'artista N_Grams: Nein significa "No" in tedesco ma suona anche come "Sì" in greco.
(Kay Nietfeld/picture-alliance/dpa/AP Images)
Graffito realizzato dall'artista Wild Drawing. (AP Photo/Petros Giannakouris)
(AP Photo/Thanassis Stavrakis)
Due murali ad Atene: quello a sinistra è di N_Grams e quello a destra di EX!T
(AP Photo/Petros Giannakouris)
Il graffito "Ho bisogno di lavoro, non di parole" dell'artista Wild Drawing
(AP Photo/Petros Giannakouris)
Murale "Atena contro l'Europa, resistenza contro sottomissione", dell'artista francese Goin
(AP Photo/Petros Giannakouris)
(AP Photo/Petros Giannakouris)
(AP Photo/Petros Giannakouris)
(Socrates Baltagiannis/picture-alliance/dpa/AP Images)
Graffito realizzato dall'artista N_Grams. (AP Photo/Petros Giannakouris)
"Grecia contro tutti"; scritto sul muro di una banca. (AP Photo/Thanassis Stavrakis)
(AP Photo/Petros Giannakouris)
(AP Photo/Thanassis Stavrakis)
Graffito "Morte degli euro", disegnato dall'artista francese Goin sull'edificio dell'Istituto di Belle arti di Atene
(AP Photo/Petros Giannakouris)
Muro di una casa abbandonata con scritto "Grecia libera dalle prigioni europee"
(AP Photo/Yorgos Karahalis)

Nessun commento: