sabato 27 ottobre 2007

I Nuovi Mostri / 16

L'Assolto
Per Non Aver Commesso Reato Inesistente

Il processo SME, arrivato in cassazione ha dato l'assoluzione a Silvio Berlusconi, noto per altri processi, c'è poco da dire, la cassazione gli da ragione, prima era toghe rosse e comunisti adesso che l'hanno assolto cosa saranno?


Faccio brevemente il punto del processo SME:

La vicenda giudiziaria di cui è protagonista il nostro eroe riguarda la mancata vendita della società SME (Società Meridionale di Elettricità), che faceva parte del comparto agroalimentare dell'IRI il cui era il presidente Romano Prodi (Fu il loro primo incontro), questo risale al 1985 quando Bellachioma tentò di corrompere i giudici durante le operazioni d'acquisizione della SME, durante il processo gli vengono chiesti ben 8 anni ma grazie alla famosa legge del Lodo Schifani (Che impedisce alla giustizia di procedere contro cariche istituzionali) la sua posizione è stata stralciata essendo Presidente del Consiglio.
Successivamente, assolto perchè il fatto non sussisteva e per non aver commesso il fatto. In pratica ha tolto la parola colpevole dal dizionario e dal diritto.
Ma se il processo sarebbe continuato come in ogni paese civile che si rispetti, come sarebbe andata? Ebbene durante le indagini è stato riconosciuto all'origine di almeno due dei tre pagamenti: quello dei 434 mila dollari del 1991 e quello dei 100 milioni del 1988. Se Previti è l'intermediario, Berlusconi è il mandante: suoi sono gli interessi da proteggere con la corruzione, suoi sono i soldi usati per corrompere. E poi il terzo versamento riconosciuto quei 100 milioni a Squillante, nel 1988, arrivano da Barilla, socio di Bellachioma nella società Iar, in corsa per la Sme.
Ed ecco che i conti sono fatti, Bellachioma è diventato colpevole di non aver commesso un reato inesistente, ma il povero Previti è forse nei guai? No a lui ci hanno pensato il suo capo e Mastella, fu infatti lui a "portare" i soldi a Squillante. Questa è un'altra storia della giustizia italiana che nonostante la sua macchina vada gli viene cambiata sempre la direzione dagli imputati che dovrebbero essere giudicati.
Arminio.

Nessun commento: